Se le pareti dei macelli fossero di vetro, tutti sarebbero vegetariani...

lunedì 30 ottobre 2017

venerdì 29 settembre 2017

MAIL-BOMBING: aiutiamo i pulcini. Fermiamo il tritacarne! (Versione breve)

SALVIAMO I PULCINI DAL TRITACARNE !
Testo della petizione: 
1) Circa nove miliardi di pulcini l'anno vengono tritati VIVI nelle fabbriche di uova in quanto 'inutili' (non potranno mai produrre nemmeno un uovo in quanto maschi e non sono della stessa razza impiegata per i polli 'da carne').   Basta pulcini nel tritacarne!  Riconosciamoli come Animali da compagnia tutelati dalla legge.
2) Chiediamo inoltre di VIETARE le macellazioni rituali e/o qualsiasi altra macellazione che non comporti un effettivo, reale e indolore stordimento preventivo. Nessuno dovrà più essere macellato DA VIVO. Questo ci sembra il minimo da richiedere in una società civile.
Per il testo integrale della petizione STOP PULCINI NEL TRITACARNE e per firmarla e condividerla:  https://www.change.org/p/stop-pulcini-nel-tritacarne-fermiamo-il-tritacarne-con-una-firma

mercoledì 27 settembre 2017

MAIL-BOMBING: aiutiamo i pulcini. Fermiamo il tritacarne! Unisciti al team degli attivisti per la difesa degli Animali più indifesi!

SALVIAMO I PULCINI DAL TRITACARNE !
Testo della petizione: 
1) Circa nove miliardi di pulcini l'anno vengono tritati VIVI nelle fabbriche di uova in quanto 'inutili' (non potranno mai produrre nemmeno un uovo in quanto maschi e non sono della stessa razza impiegata per i polli 'da carne').   Basta pulcini nel tritacarne!  Riconosciamoli come Animali da compagnia tutelati dalla legge.
2) Chiediamo inoltre di VIETARE le macellazioni rituali e/o qualsiasi altra macellazione che non comporti un effettivo, reale e indolore stordimento preventivo. Nessuno dovrà più essere macellato DA VIVO. Questo ci sembra il minimo da richiedere in una società civile.
3) Chiediamo l'immediato DIVIETO di compiere QUALSIASI TIPO DI MALTRATTAMENTO ai danni degli Animali 'da macello': apprendiamo infatti dalla cronaca che vengono BRUCIATI VIVI, BOLLITI VIVI (oggetto di questa barbarie sono... non solo i pulcini nelle fabbriche di uova,... ma anche come sappiamo le aragoste), SCHIACCIATI VIVI come se fossero uva, TRITURATI VIVI, gettati VIVI NELL'ACQUA GELIDA per farli morire assiderati, nonché inseriti VIVI in sacchi di plastica per farli morire per soffocamento, nonché in qualsiasi altro modo doloroso (gassazione, triturazione od altro).
4) Chiediamo di attivarvi per RIDURRE drasticamente a livello globale i consumi di uova, pollo e qualsiasi altro animale, sia per limitare i danni ambientali provocati dalle deiezioni di questi animali negli allevamenti intensivi, sia per portare avanti un'ideologia di vita nuova, in cui il rispetto per gli Animali e la natura sia un valore degno di essere tutelato, anche con incentivi economici che possano spingere il mercato verso altri settori, abbandonando gradualmente il settore degli allevamenti e macelli, siano essi per il consumo di carni, uova o altri derivati animali.
 5)  Chiediamo l'immediato DIVIETO di spezzare le zampe ai polli, o a qualsiasi altro Animale, per caricarli sui camion ovvero per qualsiasi altro motivo. Non esiste che si legittimi una tale aberrante 'pratica' ai danni dei più indifesi, come ai danni di qualsiasi altro Animale.  
Come di certo saprete, a dicembre dell'anno scorso abbiamo trovato in autostrada un pollo con le zampe spezzate. Subito l'abbiamo portato dal Veterinario, credendo sì che fosse caduto da uno dei tantissimi camion diretti al macello, ma che si fosse semplicemente spezzato le zampe nella caduta.
Abbiamo invece con sgomento appreso che pare sia 'pratica comune' tra gli operatori del settore quella di SPEZZARE LE ZAMPE ai polli all'atto di caricarli sui camion, così da stiparne di più (un pollo in piedi occupa il doppio di spazio di un pollo ripiegato su se stesso! Un po' come RIPIEGARE UNA SEDIA!!!!)   ecosì anche per 'gestirli meglio': quelli che gettano sui camion, così orribilmente storpiati, non possono più riscendere e scappare...
Immagino cosa abbia provato Lucia (è così che abbiamo chiamato questa povera creatura trovata letteralmente con le zampe spezzate ai bordi di un'autostrada).....e immagino anche che si sia domandata più volte PERCHE' le avevano fatto questo....Cosa aveva fatto di male per meritarsi una tale orribile menomazione........ Ora, cosa possiamo risponderle? Che l'hanno rovinata così orribilmente per sempre 'al solo fine di stiparne di più dentro ai camion'??

Per saperne di più:
1)  U.S.A.:  Le uova NON sono salutari, vietato pubblicizzarle.
2)  CHICKEN TORTURE: guarda il filmato dell'investigazione e per favore firma la petizione.
Salva un animale ogni giorno: Scegli di diventare VEGAN!
Cosa si nasconde dietro l'uovo? http://infouova.weebly.com/
Grazie da parte dei pulcini.
Questa petizione sarà consegnata a:
  • Ministro delle Politiche Agricole, Forestali e Alimentari
    Maurizio Martina
  • Ministro dell'Agricoltura
    dr. Maurizio Martina
  • Presidente del Consiglio dei Ministri
    dr. Matteo Renzi

mercoledì 13 settembre 2017

MAIL BOMBING (da inviare ai propri contatti e a tutti gli indirizzi possibili): AIUTIAMO I PULCINI. VENGONO TRITURATI VIVI IN QUANTO VISTI COME 'SCARTI DELLA PRODUZIONE DI UOVA'

Pulcini tritati vivi come scarti: come fermare questa pratica



OggettoPulcini tritati vivi come scarti
Oppure: Aiutiamo i pulcini: triturati vivi come 'scarti' dalle fabbriche di uova.
Oppure: Salviamo i pulcini dal tritacarne


Testo mail:



I numeri del massacro

Circa nove miliardi di pulcini l’anno vengono tritati VIVI nelle fabbriche di uova in quanto ‘inutili’ (non potranno mai produrre nemmeno un uovo in quanto maschi e non sono della stessa razza impiegata per i polli ‘da carne’).  I pulcini vengono macellati vivi! Gli animalisti e gli attivisti chiedono a gran voce che questa pratica venga vietata. Un procedimento crudele e doloroso come quello di spezzare le zampe ai polli per caricarli sul camion ovvero per qualsiasi altro motivo.

Vengono torturate anche le galline in gabbia e i polli da ingrasso

 Gli operatori del settore sono soliti spezzare le zampe ai polli all’atto di caricarli sui camion, così da stiparne di più (un pollo in piedi occupa il doppio di spazio di un pollo ripiegato su se stesso).
Per non parlare della condizione delle galline costrette a vivere (fino a gruppi di quattro) in gabbie delle dimensioni di un foglio A3. Le loro ali si atrofizzano a causa dell’immobilità forzata; crescendo a contatto della griglia di ferro della pavimentazione, le loro zampe diventano deformi. Per aumentare il profitto, molti allevatori usano razze manipolate geneticamente, destinate a soffrire ulteriormente, a causa di dolorosi disturbi ossei e difetti della spina dorsale.
Ai pulcini femmina viene tagliato il becco per impedire loro di beccare rovinando la carne da vendere. Questa procedura, che comporta il taglio di tessuti teneri simili alla carne che gli umani hanno sotto le unghie, è così dolorosa che molti pulcini muoiono per lo shock. Inoltre, questa operazione lascia spesso scoperti i terminali nervosi presenti nel becco, determinando così un dolore continuo per tutta la vita dell’animale.
I polli “da carne” non godono certo di un trattamento migliore: sono allevati in capannoni affollatissimi, fino a 10-15 polli per metro quadrato, sotto la luce sempre accesa, perché crescano in fretta. A soli 30 giorni, quando ancora sono molto cuccioli, vengono condotti al macello e ammazzati, mentre in natura potrebbero vivere fino a 7 anni. 
Per fermare queste pratiche è stata creata una petizione on line STOP PULCINI NEL TRITACARNE: https://www.change.org/p/stop-pulcini-nel-tritacarne-fermiamo-il-tritacarne-con-una-firma


martedì 29 agosto 2017

Pulcini tritati vivi come scarti: come fermare questa pratica



AGGIORNAMENTO SULLA PETIZIONE

Testo mail da utilizzare per contribuire a sensibilizzare sul tema dei pulcini maschi TRITATI VIVI nelle fabbriche di uova in quanto 'inutili' e sul tema delle 'macellazioni rituali'.

***
(Inviare ognuno ai propri contatti e a quanti più indirizzi e-mail possibili. Più diffondiamo le informazioni e le investigazioni, più facilmente si potranno salvare gli Animali!).
   
***

OggettoPulcini tritati vivi come scarti: come fermare questa pratica

Oppure: Salviamo i pulcini dal tritacarne (e diciamo NO alle macellazioni rituali)

Oppure: Pulcini tritati vivi nelle fabbriche di uova

Oppure: Stop pulcini vivi nel tritacarne


Testo mail:

Se ne parla poco se non quando si vedono servizi in Tv che trattano l’atroce fine dei pulcini maschi “inutili” che vengono eliminati e tritati vivi nelle fabbriche di uova, una pratica crudele che tratta degli esseri viventi come degli scarti inanimati e nonostante le denunce nulla si muove per fermare questo massacro quotidiano.


I numeri del massacro

Circa nove miliardi di pulcini l’anno vengono tritati VIVI nelle fabbriche di uova in quanto ‘inutili’ (non potranno mai produrre nemmeno un uovo in quanto maschi e non sono della stessa razza impiegata per i polli ‘da carne’).  I pulcini vengono macellati vivi! Gli animalisti e gli attivisti chiedono a gran voce che questa pratica venga vietata. Un procedimento crudele e doloroso come quello di spezzare le zampe ai polli per caricarli sul camion ovvero per qualsiasi altro motivo.

Torturate anche le galline in gabbia e i polli da ingrasso

 Gli operatori del settore sono soliti spezzare le zampe ai polli all’atto di caricarli sui camion, così da stiparne di più (un pollo in piedi occupa il doppio di spazio di un pollo ripiegato su se stesso).
Per non parlare della condizione delle galline costrette a vivere (fino a gruppi di quattro) in gabbie delle dimensioni di un foglio A3. Le loro ali si atrofizzano a causa dell’immobilità forzata; crescendo a contatto della griglia di ferro della pavimentazione, le loro zampe diventano deformi. Per aumentare il profitto, molti allevatori usano razze manipolate geneticamente, destinate a soffrire ulteriormente, a causa di dolorosi disturbi ossei e difetti della spina dorsale.
Ai pulcini femmina viene tagliato il becco per impedire loro di beccare rovinando la carne da vendere. Questa procedura, che comporta il taglio di tessuti teneri simili alla carne che gli umani hanno sotto le unghie, è così dolorosa che molti pulcini muoiono per lo shock. Inoltre, questa operazione lascia spesso scoperti i terminali nervosi presenti nel becco, determinando così un dolore continuo per tutta la vita dell’animale.
I polli “da carne” non godono certo di un trattamento migliore: sono allevati in capannoni affollatissimi, fino a 10-15 polli per metro quadrato, sotto la luce sempre accesa, perché crescano in fretta. A soli 30 giorni, quando ancora sono molto cuccioli, vengono condotti al macello e ammazzati, mentre in natura potrebbero vivere fino a 7 anni. 
Per fermare queste pratiche è stata creata una petizione on line STOP PULCINI NEL TRITACARNE: https://www.change.org/p/stop-pulcini-nel-tritacarne-fermiamo-il-tritacarne-con-una-firma


La Convenzione NON ha disciplinato stordimento per polli e conigli... Entrambi ancora più alla mercé nei macelli...!  

http://blog.it/2017/08/29/natura/animali/pulcini-tritati-vivi-scarti-fermare-questa-pratica/64405/


→ Per saperne di più e per firmare on line la petizione nazionale STOP PULCINI NEL TRITACARNE: https://www.change.org/p/stop-pulcini-nel-tritacarne-fermiamo-il-tritacarne-con-una-firma


   

giovedì 24 agosto 2017

GLI ORRORI DELLA PRODUZIONE DI UOVA. Parte terza. IL TAGLIO DEL BECCO.

Gli animali vengono orribilmente mutilati e deformati per 'adattarli' alla vita in gabbia.
Per la produzione di uova, le galline sono costrette a vivere (fino a gruppi di quattro) in gabbie delle dimensioni di un foglio A3. Le loro ali si atrofizzano a causa dell'immobilità forzata; crescendo a contatto della griglia di ferro della pavimentazione, le loro zampe diventano deformi. Per aumentare il profitto, molti allevatori usano razze manipolate geneticamente, destinate a soffrire ulteriormente, a causa di dolorosi disturbi ossei e difetti della spina dorsale.
Negli allevamenti che producono galline ovaiole, i pulcini maschi (inutili al mercato in quanto non in grado di produrre uova, né adatti alla produzione di carne di pollo) sono gettati VIVI in un tritacarne, o soffocati in buste di plastica, o schiacciati in apposite macchine per diventare mangime, mentre a quelli femmina viene tagliato il becco per impedire loro di beccare rovinando la carne da vendere. Questa procedura, che comporta il taglio di tessuti teneri simili alla carne che gli umani hanno sotto le unghie, è così dolorosa che molti pulcini muoiono per lo shock. Inoltre, questa operazione lascia spesso scoperti i terminali nervosi presenti nel becco, determinando così un dolore continuo per tutta la vita dell'animale.
Non appena la produttività delle galline diminuisce sotto il livello fissato, di solito dopo 2 anni, sono sgozzate per diventare carne di seconda scelta.

I polli da ingrasso sono tenuti liberi in capannoni affollatissimi, per ogni animale lo spazio disponibile è di 20-30 cm quadrati. In 38 giorni gli animali raggiungono il peso ottimale per la vendita, un peso enorme raggiunto in troppo poco tempo, così che la struttura ossea non riesce a rinforzarsi a sufficienza per reggerlo.

I polli "da carne" non godono certo di un trattamento migliore: sono allevati in capannoni affollatissimi, fino a 10-15 polli per metro quadrato, sotto la luce sempre accesa, perché crescano in fretta. A 45 giorni vengono ammazzati, mentre in natura potrebbero vivere fino a 7 anni.

-Continua a leggere:

giovedì 13 luglio 2017

MAIL BOMBING: Aiutiamo i pulcini nelle fabbriche di uova (e diciamo NO alle macellazioni rituali)




AGGIORNAMENTO SULLA PETIZIONE

Testo mail da utilizzare per contribuire a sensibilizzare sul tema dei pulcini maschi TRITATI VIVI nelle fabbriche di uova in quanto 'inutili' e sul tema delle 'macellazioni rituali'.

***
(Inviare ognuno ai propri contatti e a quanti più indirizzi e-mail possibili. Più diffondiamo le informazioni e le investigazioni, più facilmente si potranno salvare gli Animali!).
   
***

Oggetto: Salviamo i pulcini (e diciamo NO alle macellazioni rituali)

Testo mail (versione lunga):

Circa nove miliardi di pulcini l'anno vengono tritati VIVI nelle fabbriche di uova in quanto 'inutili' (non potranno mai produrre nemmeno un uovo in quanto maschi e non sono della stessa razza impiegata per i polli 'da carne'). Basta pulcini nel tritacarne! Riconosciamoli come Animali da compagnia tutelati dalla legge.

Chiediamo altresì di VIETARE subito LE MACELLAZIONI RITUALI e/o qualsiasi altra macellazione che non comporti un effettivo, reale e indolore stordimento preventivo. Nessuno dovrà più essere macellato DA VIVO. Questo ci sembra il minimo da richiedere in una società civile.

Chiediamo inoltre l'immediato DIVIETO di compiere QUALSIASI TIPO DI MALTRATTAMENTO ai danni degli Animali 'da macello'.

Chiediamo altresì l'immediato DIVIETO di spezzare le zampe ai polli, o a qualsiasi altro Animale, per caricarli sul camion ovvero per qualsiasi altro motivo

→ Per saperne di più e per firmare on line la petizione nazionale STOP PULCINI NEL TRITACARNE: https://www.change.org/p/stop-pulcini-nel-tritacarne-fermiamo-il-tritacarne-con-una-firma


***
Testo mail (versione breve):

Circa nove miliardi di pulcini l'anno vengono tritati VIVI nelle fabbriche di uova in quanto 'inutili' (non potranno mai produrre nemmeno un uovo in quanto maschi e non sono della stessa razza impiegata per i polli 'da carne'). Basta pulcini nel tritacarne! Riconosciamoli come Animali da compagnia tutelati dalla legge.

Chiediamo altresì di VIETARE subito LE MACELLAZIONI RITUALI e/o qualsiasi altra macellazione che non comporti un effettivo, reale e indolore stordimento preventivo. Nessuno dovrà più essere macellato DA VIVO. Questo ci sembra il minimo da richiedere in una società civile.

Per saperne di più e per firmare on line la petizione nazionale STOP PULCINI NEL TRITACARNE: https://www.change.org/p/stop-pulcini-nel-tritacarne-fermiamo-il-tritacarne-con-una-firma